CASTELLO D'EVOLI DI CASTROPIGNANO

Il maniero si affaccia maestoso a strapiombo sulla Valle del Biferno.

La leggenda narra di un Duca innamorato di una bellissima pastorella.

Il Nobile fece di tutto per corteggiarla ma, il cuore di Fata era di un altro uomo.

A quel punto, il Duca pur di averla, si avvalse dello Jus Primae Noctis, ossia il diritto del feudatario di trascorrere, in occasione del matrimonio di un proprio suddito, la prima notte di nozze con la sposa.

Andata a nozze con un giovane del luogo, la ragazza fù condotta al castello dalle guardie del Duca affinché costui esercitasse il suo jus primae noctis.

Lei preferì la morte: riuscì a scappare dal castello ma braccata dalle guardie e senza altra via di scampo preferì morire lanciandosi da quello strapiombo che da allora prese il nome di "Cantone della Fata".

Nelle notti di luna piena, quando il vento attraversa le finestre del castello, sembra sentire ancora l'eco della fata e del suo canto ammaliante.

GUARDA IL VIDEO



765 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti